I PERCORSI PER ADOLESCENZA

UNA PORTA PER I SENTIMENTI

I percorsi per Adolescenza:

una porta per i sentimenti

…Se immaginiamo un adolescente come un dipinto, questo sarebbe una tela grezza, senza cornice, su cui bruciano energiche pennellate di colore a tinte forti, che si intersecano, si sovrappongono, disordinatamente, apparentemente senza una direzione, un filo logico, se non quello che riesce a liberare il turbinio dei loro pensieri ed emozioni in un linguaggio che li rappresenti: il colore nudo, scabro, dirompente, che urla dalla tela: “ECCOMI! …GUARDAMI! …SONO QUA! CI SONO!…”.

Ma l’adulto si sofferma mai a osservare questo dipinto? Come si  pone di fronte a esso?

Noi adulti conosciamo bene la frustrazione che sempre ci coinvolge quando sentiamo la fatica, a volte il fallimento, di entrare in contatto con i ragazzi, così lontani anni-luce, ma al tempo stesso così emotivamente vicini.

Desiderosi di autonomia, ma anche di essere accolti nelle loro inconfessabili fragilità Anime ribelli in cerca di limiti e di argini alla loro deflagrante e sregolata energia, anime ribelli che, seppure in modo subliminale, non vogliono essere sole.

Il percorso del teatro dell’anima si rivolge da un lato alla formazione dell’adulto per “Recuperare il linguaggio dell’anima ribelle nascosta nei meandri di noi adulti” quale mission dell’adulto, del genitore, dell’insegnante.

Si tratta di recuperare il sapore di pensieri ed emozioni grezzi ormai lontani nel tempo, per potere accedere al loro mondo interno, affinché esso si possa liberamente esprimere attraverso la distonia, il paradosso, la non-linearità, la dirompente irruenza del suo pensiero creativo, senza condizionamenti.

Per metterlo in grado di incontrare l’adolescente che possa così sentirsi facilitato e incoraggiato a conoscere sé stesso e sperimentarsi, lungo un percorso di armonica crescita verso l’età adulta, verso la definizione di sé e la maturazione del proprio potere personale.

Dall’altro lato il nostro intervento incontra direttamente gli adolescenti attraverso percorsi esperienziali rivolti a “L’educazione ai sentimenti” come percorso per la conoscenza di sé e delle emozioni che abitano il proprio mondo interno, nonché come anello di connessione per entrare in contatto empatico con l’altro, utilizzando i loro molteplici linguaggi creativi, la musica, il mondo delle immagini, il gioco del teatro, i loro interessi, le loro passioni, come cavallo di troia per aprire le porte del loro mondo segreto e oscuro.

Contatti

Teatro della'Anima Condotto da Dario Aquilina. Teatroterapia da oltre 30 anni.

Not readable? Change text. captcha txt